Programma AAL 2021

Promuovere soluzioni inclusive per la salute e l’assistenza per invecchiare bene nel nuovo decennio

IL PROGRAMMA AAL IN SINTESI

Il programma AAL è un’attività di finanziamento comune degli stati partner dell’associazione AALA, con il sostegno finanziario della Commissione europea, basato sull’articolo 185 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea (TFUE).

L’obiettivo del programma AAL è quello di migliorare l’autonomia, la partecipazione alla vita sociale, le competenze e l’occupabilità degli adulti più anziani l’occupabilità degli adulti più anziani fornendo tecnologie dell’informazione e della comunicazione innovative (ICT)/soluzioni basate sul digitale.

Queste soluzioni, che siano prodotti, sistemi o servizi, mirano a migliorare la qualità della vita degli adulti più anziani, migliorare la sostenibilità a lungo termine dei sistemi sanitari e di assistenza e a rafforzare la base industriale in Europa e a livello internazionale.

Per raggiungere i suddetti obiettivi, la cooperazione con le parti interessate, in particolare gli utenti finali e i partner commerciali partner commerciali all’interno dell’intero ecosistema dell’invecchiamento attivo e sano è essenziale.

Questo può essere realizzato attraverso l’attivazione e il coinvolgimento delle parti interessate a livello locale, regionale, nazionale o transnazionale.

Programma AAL 2021

Gli inviti a presentare proposte AAL forniscono un meccanismo di finanziamento mirato per lo sviluppo e l’integrazione di soluzioni basate sulle TIC (sia prodotti che prodotti). L’integrazione di soluzioni basate sulle TIC (sia prodotti che servizi) nel tessuto sociale di una particolare regione e/o ambiente sanitario e assistenziale.

Questa chiamata AAL risponde non solo alle sfide e alle opportunità di invecchiare bene, ma fornisce anche un altro angolo di supporto al sistema sanitario e di assistenza, in particolare a livello locale e regionale.

Le soluzioni intelligenti per un invecchiamento sano finanziate nell’ambito del programma AAL programma dovrebbero essere progettati per rispondere ai rispettivi desideri/aspirazioni e bisogni identificati dagli utenti finali, oltre ad essere transnazionali e collaborative con un approccio di condivisione dei costi tra finanziamenti privati e pubblici.

Dal 2008, il programma AAL ha finanziato oltre 260 progetti tematici in 13 bandi annuali.

I bandi del programma AAL sono complementari ai bandi di Horizon 2020 relativi a Active and Active and Healthy Ageing nell’ambito della Societal Challenge 1 (SC1), così come al Work Programme 2018-2020 di Horizon 2020 sulle Programma sulle tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

CALL

AAL2021 Advancing Inclusive Health & Care Solutions for Ageing Well in the New Decade

Programma AAL 2021

SINTESI

Pur mantenendo un approccio aperto a tutte le 8 aree di applicazione AAL, il bando 2021 vuole sottolineare tre elementi, vale a dire un approccio inclusivo alla salute e all’assistenza (prevenzione sanitaria, conservazione della salute fisica e mentale, partecipazione sociale), la stimolazione e l’aumento dell’innovazione nell’invecchiamento attivo e sano attraverso gli ecosistemi sanitari e di assistenza e l’accessibilità delle soluzioni digitali per gli utenti finali, ad esempio attraverso l’educazione per una maggiore alfabetizzazione digitale.

L’Italia partecipa attraverso il Ministero Educazione, Università e Ricerca – MIUR (535.000 euro), il Ministero della Salute (1 milione di euro) e la Regione Friuli-Venezia Giulia (200.000 euro).

OBIETTIVO

Sostenere progetti collaborativi innovativi, transnazionali e multidisciplinari.

BENEFICIARI

Soggetti giuridici

ATTIVITÀ AMMISSIBILI

2 tipi di progetti

  1. I Collaborative Projects hanno i seguenti obiettivi:
  • sviluppare, testare, convalidare e integrare soluzioni ICT per invecchiare bene all’interno dei modelli di fornitura di servizi
  • sviluppare soluzioni ICT innovative per sostenere approcci olistici all’invecchiamento in buona salute
  • contribuire alla creazione, rafforzamento, collegamento degli ecosistemi sanitari

I progetti di questo tipo hanno una durata compresa tra 12 e 30 mesi e potranno ricevere un contributo massimo di 2,5 milioni di euro.

2. Gli Small Collaborative Projects (non finanziati dal MIUR) hanno i seguenti obiettivi:

  • esplorare nuove idee, collaborazioni e approcci per soluzioni ICT per gli adulti più anziani
  • proporre relazioni di fattibilità per l’ulteriore sviluppo di soluzioni ICT innovative
  • valutare il potenziale di business dei prodotti e dei servizi AAL nuovi o già disponibili

DURATA

  • Collaborative Projects tra 12 e 30 mesi
  • Small Collaborative Projects tra 6 e 9 mesi 

BUDGET

  • Collaborative Projects Max € 2,5 milioni
  • Small Collaborative Projects Max € 300.000

BENEFICIARI

Soggetti giuridici

CONSORZIO

Almeno 3 organizzazioni indipendenti ammissibili (personalità giuridiche), provenienti da almeno 3 diversi Stati partner AAL che partecipano all’Invito a presentare proposte.

ULTERIORI CRITERI DI ELEGGIBILITÀ

  • I consorzi devono includere almeno un partner commerciale (“Ruolo” nel progetto).
  • I consorzi devono includere almeno un partner PMI ammissibile (“Tipo”, nel progetto), che può essere il partner commerciale.
  • I consorzi devono includere almeno un’organizzazione di utenti finali ammissibile
  • Le proposte presentate dai consorzi che presentano un progetto di collaborazione devono includere almeno una dichiarazione d’intenti firmata (un documento di una pagina) dalle parti interessate, ad esempio le organizzazioni di utenti finali organizzazioni di utenti finali, istituzioni sanitarie, parti interessate del governo, ecc.

SCADENZA

21 maggio 2021

STORIE DI SUCCESSO

CALL PDF

Hai dubbi sul bando o desideri ricevere maggiori informazioni? Scrivici aprogetti@paoloborchia.it